MODIFICHE AL REGOLAMENTO ATTUATIVO DEL RATING DI LEGALITA’

Il rating di legalità rappresenta uno strumento molto interessante di cui possono beneficiare le imprese italiane costituite in forma individuale o collettiva, introdotto dal D.L.  N. 1/2012 al fine di valorizzare ed incentivare l’introduzione di principi etici nei comportamenti aziendali. È un sistema di valutazione che certifica l’esistenza di particolari requisiti e condizioni, che sono indice di legalità e trasparenza del modus operandi dei soggetti che agiscono nella società e nell’impresa, e, in generale, di correttezza nella gestione del business. Tale valutazione mira al riconoscimento di diversi livelli di rating di legalità, convenzionalmente misurati in “stellette”, che vanno da un minimo di una ad un massimo di tre, cui l’ordinamento collega una serie di vantaggi in sede di concessione di finanziamenti da parte delle pubbliche amministrazioni, nonché in sede di accesso al credito bancario.
Con delibera n. 26166 del 13 luglio 2016 (in vigore dal 13.9.2016) l’Autorità Garante Concorrenza e Mercato ha provveduto a modificare il regolamento attuativo del rating di legalità, al fine di promuoverne e rilanciarne l’utilizzo.

(avv. Carlo Chelodi)
 

cookie policy